Residenza Artistica

20/27 AGOSTO 2017 VECOLI (LUCCA)
 
PROGETTO POSSIBILI MONDI SCUOLA D’ARTE NOW
 
CON EMANUELE PERELLI SILVIA CIONI GIANLUCA TADDEI
 
 

La residenza si introduce nel Progetto Possibili Mondi Scuola d’arte Now. La partecipazione è aperta a tutti gli interessati e le ore effettuate hanno validità per la formazione AiCo
Il lavoro si articolerà durante la settimana a partire dalle 10:00 della mattina e si concluderà la sera alle 19:00. Sono previste sessioni serali. L’arrivo è previsto la sera del 20 intorno alle 19.00 e la partenza la mattina del 27 intorno alle 10.00.

La composizione – Gianluca Taddei
La composizione musicale può essere affrontata anche avendo a disposizione pochissimi elementi: un suono, il silenzio. Si tratta di “composizione di base” , che non richiede conoscenze specifiche, ma che tuttavia consente di attivare gli stessi processi logici e formali della composizione specialistica. I materiali proposti saranno improvvisati, scritti, codificati e informali, e sin dall’inizio si realizzeranno composizioni ed esecuzioni collettive.

La materia racconta – Emanuele Perelli Silvia Cioni
La materia non è mai inerme, vibra e suona e reagisce con chi si relaziona. La materia si conosce con l’esperienza diretta, è conoscere il suo processo, dal suo colore, dai suoni, dal crepitio. Una conoscenza che non finisce mai, come il mistero delle persone a noi più vicine, una porta che può condurre dentro al flusso creativo. Dalla terra nascono fiori, parole, suoni. La terra è maschile, è friabile ma anche compatta, dura, l’acqua è femminile, canta della terra e cantando la nutre, il fuoco è maschile, forgia e addensa, ed eleva l’aria, femminile, al canto.
Il lavoro partirà dall’esperienza dell’essere corpo/materia (a cura di Silvia Cioni) per arrivare alla relazione e al lavoro con i materiali (a cura di Emanuele Perelli).

Costo: 500 euro. Il costo comprende la partecipazione al gruppo, il vitto e l’alloggio.

Dove: la residenza si terrà presso Vecoli (Lucca) piccolo borgo situato tra magnifiche colline lucchesi.

INFO E CONTATTI
Silvia Cioni 3408632301 [email protected]
Emanuele Perelli 3483930900 [email protected]
http://now-scuola-di-arti-performative.tumblr.com/
www.arcobaleno-lucca.it

Termine iscrizioni 30 Luglio 2017

Gianluca Taddei
Musicista, diplomato in contrabbasso. Ha inciso numerosi dischi e collaborato con molti artisti di musica classica, jazz e contemporanea. E’ musicoterapeuta, dottore in psicologia, counsellor, formatore e supervisore.
Presidente dell’Associazione Artiterapeutiche (Napoli) e vicepresidente dell’associazione Atmos.

Emanuele Perelli
Artista con al suo attivo installazioni e performance teatrali. Tra i più recenti committenti L’opera delle Mura di Lucca. Collaborazione pluriennale con la Compagnia del Carretto di Lucca. Direttore della Scuola d’Arte Kotoba di Lucca e del Progetto Antichi Mestieri presso l’Itis. Promuove la pratica artistica e artigianale, con vari progetti in ambito scolastico con l’Ass. Arcobaleno e con l’Ass. Oikos.

Silvia Cioni
Psicoterapeuta Gestalt, pedagogista teatrale. Ha collaborato con il Laboratorio Stabile della Compagnia Teatro del Porto di Livorno. Diploma come Attore Sociale presso la Scuola di Teatro Sociale e Arti Performative presso Isole Comprese Teatro Firenze e formazione triennale per artisti presso il Teatro Dimora Arboreto con il danzatore coreografo Claude Coldy. Attualmente continua a studiare con Claude Coldy nella formazione per la trasmissione della Danza Sensibile. Con Emanuele Perelli fa parte dell’Istituto Gestalt Lucca che in modo instancabile e sempre pubblicamente apprezzato organizza nel campo dell’arte convegni, mostre, spettacoli e corsi di formazione sulla danza, teatro, voce, installazione, lavorazione dei materiali, pittura.

Now è un progetto artistico che ha preso forma, e si è sviluppato negli anni, a partire dal 2006 dall’esperienza di Kotoba Scuola D’Arte, progetto di Arcobaleno IGL, cercando di intrecciare differenti tradizioni e discipline artistiche al fine di promuovere l’arte e la creatività, avvalendosi della collaborazione di artisti di riconosciuto valore. Dal 2014 al 2016 Now ha collaborato con Elena Turchi e Alessandro Fantechi di Isole Comprese Teatro nella realizzazione di un accademia biennale di Arte e Arti Performative.

La ricerca di NOW poggia su un fare arte che integri linguaggi, tradizioni e tecniche diverse sulla base dell’esperienza di persone che attribuiscono all’arte un’importanza fondamentale per la propria vita.
Il fare arte che NOW propone è un esercizio continuo di libertà intellettuale ed estetica, nell’arte come nella vita, “La libertà è il diritto dell’anima di respirare”.
Un nuovo modo di fare arte fondamentalmente comunitario, secondo la radice etimologica di comunità (cum-munus) ovvero dono, quello di condividere. Che sottende ad una grammatica dell’arte, e ad una progettualità. La nostra pratica dell’arte che è necessità, gioco, divertimento, presenza, presa di posizione, verità.

I progetti e le opere di Now nascono come risposta ad uno stare in relazione con l’esterno, ossia ciò che è fuori da sé, una risposta all’essere presenti e in relazione ad un determinato spazio, contesto, riferimento storico culturale politico sociale. Le opere realizzate negli anni si si sono caratterizzati come lavori immersi nell’universo della performance e della creazione scenica trans-disciplinare.
Produzione artistica Now:
“Opera 00” (2013) performance e installazioni (esito finale di una residenza artistica tenutasi dal 26 al 31 agosto, promossa da arcobaleno IGL in collaborazione con Isole Comprese Teatro Firenze).
“Opera 01” (2013) performance e installazioni (esito finale del Corso di formazione alla relazione d’aiuto a mediazione artistica Marzo/Dicembre 2013, promosso da Arcobaleno IGL e So&Co.)
“Passione” (2014) – performance e installazioni site (esito finale a seguito di una residenza artistica.)
“Fragile” (2015) in collaborazione con la Galleria D’arte Claudio Poleschi (Lucca) e con il Patrocinio del Comune di Lucca: performance e installazioni.
“Living Rooms” (2015): Performance commissionata da fio.PSD ONLUS (Roma) in occasione dell’apertura della Summer School Housing First.
“Cominciamo da qui” (2016) in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Lucca e con il Patrocinio del Comune di Lucca: Performance collettiva cittadina e installazione all’interno dei locali del Real Collegio.

Possibili Mondi

L’intento di questo nuovo progetto, che si svolge con il patrocinio del Comune di Lucca, è creare un luogo artistico, un mare aperto, dove le geometrie si dissolvono e divengono liquide, una realtà senza misure, libera dalla gravità, che da spazio ad altre forze, altri equilibri possibili, precari, insicuri.

Probabilmente l’architettura ad oggi è un’espressione artistica fra le più libere, ma risulta chiaramente, se non obbligatoriamente, legata alla gravità.

Probabilmente invece la parola, la narrazione, è e potrebbe divenire la “porta” verso altre dimensioni future, utopiche, impossibili. Una ricerca che vada verso una nuova poetica, una poetica senza gravità, una poetica centrifuga.

La narrazione come strumento per entrare in altri mondi possibili per fare esperienza di altre vite, ampliare le prospettive e farle proprie, viaggiare nello spazio e nel tempo.

Una narrazione che lungi dal fornire un’immagine speculare della realtà, scevra da commenti, suggerimenti, idee o soluzioni, si costituisca tutto ad un tratto come un percorso verso una nuova visione, una sorta di narrazione visionaria. Narrazione che si fa parola, immagine, suono, materia e che diventa opera d’arte.
C’è una letteratura che apre questa porta, che dischiude i mondi possibili attraverso lo stimolo delle capacità fantastiche di ognuno di noi. Questa letteratura è la fantascienza. La fantascienza che è arte, e che sa anche parlare di arte: dell’arte che sarà, dell’arte che può essere.

Un lavoro che restituisca scorci diversi, nuovi, che rompano i paradigmi conosciuti e rassicuranti, sulle cui tracce ognuno di noi si muove.