DELLE COSE INUTILI – laboratorio permanente di teatro di ricerca

Data / Ora
Date(s) - 14/11/2019
21:00 - 23:00

Luogo
Sede Associazione Arcobaleno


Conducono: Federica Armillotta, Silvia Cioni, Barbara Gianni e Lucia Mazzoncini.

Per anni hanno lavorato insieme sperimentando diversi linguaggi artistici, dando forma a performance e spettacoli in spazi urbani, luoghi di confine, gallerie e teatri in collaborazione con enti pubblici e privati.

**********

DELLE COSE INUTILI è un laboratorio permanente, gratuito e fondato sul reciproco scambio, in cui si offre ai partecipanti la possibilità di sperimentare un percorso artistico e teatrale in cambio della massima disponibilità al lavoro e dell’impegno a partecipare a performances e spettacoli.
Ci interessa indagare territori inesplorati di noi stessi, dell’altro e della realtà che viviamo, lo straordinario che si apre nel quotidiano; ci interessa trovare la presenza necessaria a fondare una nuova realtà, dove la fragilità diventi forza. Una poetica dell’essenziale che ci invita alla sottrazione.
Per partecipare non sono necessarie competenze specifiche, né esperienze pregresse in campo artistico, ma è richiesta piena disponibilità a lavorare in gruppo.

Se verrai il 17 Ottobre, porta con te l’oggetto inutile che salveresti in caso di catastrofe e che i superstiti potrebbero ritrovare.

**********

In un momento storico in cui ha valore ciò che è utile, produttivo, fruttuoso, vantaggioso, la proposta è quella di indagare il tema dell’inutile come categoria a cui restituire valore.

Inutile a cosa? Inutile a chi? Inutile chi? Inutile che cosa? Inutile quando?
Inutile dove? Inutile perché? Inutile quanto? Inutile come?
Oggetto inutile, essere inutile, guerra inutile, sforzo inutile, parola inutile, spesa inutile, domanda inutile,
risposta inutile, scelta inutile, azione inutile, pensiero inutile, forma inutile, lavoro inutile.

**********

Quando: dal 17 Ottobre fino alla fine di Giugno, ogni giovedì sera dalle ore 21:00 alle ore 23:00

Prezzo: il laboratorio è gratuito. Tessera associativa obbligatoria (10 euro).

Dove: presso al sede di Arcobaleno IGL, Via del Brennero 1040/U, San Marco, loc. Acquacalda, Lucca.

Per info o prenotazione: Federica Armillotta 3407149089;  Barbara Gianni 338 8873972 Mail: [email protected]

**********

Federica Armillotta inizia la sua esperienza teatrale con la Compagnia del Teatro del Porto di Livorno. Dopo aver frequentato la Scuola di Teatro Sociale e Arti Performative presso Isole Comprese Teatro di Firenze, continua con il Corso di Alta Formazione in Teatro per la Comunità e l’Inclusione Sociale dell’Università di Bologna. Frequenta la Scuola d’arte Now presso Arcobaleno IGL Lucca, sperimentando così diversi linguaggi artistici e realizzando eventi site-specific in gallerie d’arte e spazi urbani. Laureata in lettere, coltiva la sua passione per la scrittura raccogliendo le storie delle tante persone che incontra e che per qualche motivo la incantano. È membro dell’Associazione Arcobaleno – Istituto Gestalt Lucca con la quale organizza seminari, eventi e progetti che cercano di coinvolgere l’intera comunità in percorsi di ricerca artistica e di inclusione.

Barbara Gianni è educatrice e Gestalt Art Counsellor. È Membro fondatore della compagnia di teatro popolare ”A tempo perso” di Pistoia. Diploma di Attore Sociale presso la scuola di teatro sociale e arti performative Isole Comprese teatro di Firenze. Si forma con la scuola d’arte Now presso Arcobaleno Igl di Lucca, dove ha modo di sperimentare le più varie forme artistiche. Prosegue nello studio della qabbaláh ebraica antica come strumento conoscitivo e profondo del potenziale umano. Da anni collabora in progetti di orientamento e di inclusione utilizzando il linguaggio teatrale e performativo come mediatore della relazione.

Lucia Mazzoncini a ventiquattro anni crea il gruppo Abythos, realtà artistica tutta al femminile che sperimenta in campo performativo, con cui lavora per alcuni anni. Con una prima formazione universitaria in ambito storico artistico, prosegue diventando Gestalt counselor (Istituto Gestalt Lucca ) e attrice di teatro sociale ( Isole Comprese Teatro Firenze), lavorando in equipe specializzate per realizzare progetti d’arte e teatro con persone diversamente abili. Da alcuni anni collabora con sound designer e musicisti per portare avanti una ricerca che metta in gioco il linguaggio del corpo con quello del suono dello spazio e le voci che lo abitano. Ha dato vita al work in progress “Archivio delle memorie d’infanzia”, raccolta e installazione sonora di ricordi. 

Silvia Cioni ha collaborato con il Laboratorio Stabile della Compagnia Teatro del Porto di Livorno. Diploma come Attore Sociale presso la Scuola di Teatro Sociale e Arti Performative presso Isole Comprese Teatro Firenze. Con Claude Coldy ha studiato nella Formazione Triennale in Danza Sensibile per danzatori professionisti, attori e artisti dello spettacolo e nella Formazione triennale per la trasmissione della Danza Sensibile. Con Cinzia De Lorenzi studia nella formazione Rhizoma sulle pratiche somatiche integrate e movimento somatico. Con Emanuele Perelli fa parte dell’Istituto Gestalt Lucca che organizza nel campo dell’arte convegni, mostre, spettacoli e corsi di formazione sulla danza, teatro, voce, installazione, lavorazione dei materiali, pittura. Cofondatrice di Now Scuola D’arte ha realizzato negli anni numerosi eventi Performative site-specific in gallerie d’arte e in spazi urbani.