LA PITTURA DELL’ANIMA – (in fase di programmazione)

Scarica contenuto pagina in PDF

Laboratorio di espressione non convenzionale

gesto, suono, immaginazione
 conduce: Claudia Fenili - Counsellor e Pittrice

Da piccoli eravamo tutti pittori: mischiavamo i colori sul foglio e non temevamo alcun giudizio perché sentivamo semplicemente il bisogno di esprimerci.

Come adulti invece, davanti a un foglio bianco restiamo inibiti, non riusciamo a sganciarci dal giudizio e siamo sempre meno in contatto con noi stessi. Ma se, per una volta, accettassimo il rischio di non controllare tutto, di “stare in bilico”, di non giudicare a priori un’esperienza e provassimo a dare la parola a quella parte di noi che non frequentiamo, succederebbe qualcosa di imprevisto, di non razionale e non incasellabile. Qualcosa che va piuttosto nella direzione del sentire e dell’essere e che somiglia ad un ricongiungimento.

Nel laboratorio tenteremo di entrare in una dimensione “altra” in cui provare ad essere liberi: liberi di immaginare (pensare in modo creativo), di occupare come vogliamo lo spazio/mondo (il supporto pittorico) e di agire guidati dall’istinto (gesto non convenzionale).

Sarà come un viaggio: attraverso il buio creeremo uno spazio vuoto, attraverso la musica, l’immaginazione evocheremo dei luoghi e attraverso il gesto pittorico lasceremo un segno di noi e di questi luoghi.

L'opera che produrremo, parlerà in primo luogo “a noi” “di noi”: è la pittura dell'anima, quella che fanno i bambini piccoli. E se non è ancora un'opera d'arte ne contiene i semi: sentimento e verità.

N.B.: il laboratorio ha carattere esperienziale e prevede la realizzazione di opere individuali. Servono pertanto abiti comodi e che si possano sporcare.

 

In ogni incontro è prevista

  1. una fase preliminare:  esercizi di avvicinamento
  2. una fase esecutiva: realizzazione di opere pittoriche in modalità non convenzionale
  3. una fase conclusiva:  Visione delle opere. Libera condivisione dell’esperienza e commento immaginifico delle opere.

 

Tessera associativa obbligatoria.

Per informazioni: Claudia cell. 3281089794

 

°°°°°°°°°°°°°°

 

Claudia Fenili è nata a Lucca nel 1967, città dove tuttora vive e lavora.

Dipinge da sempre. Dal 2001 si è unita al circolo di pittori lucchesi che ruota intorno al pittore paesaggista Antonio Vignocchi.
nel 2007 ha acquisito la qualifica di Counsellor a indirizzo gestaltico presso l'Istituto Gestalt Lucca - Arcobaleno IGL.

Recentemente sta sperimentando e proponendo un diverso modo di dipingere, che non attinge alla realtà ma all'inconscio, al sogno, all'immaginazione. La “Pittura dell'anima” è espressione non convenzionale, non concettuale, non tecnica, libera e, per sua natura, sincera. Le forme sembrano scomporsi e ricomporsi davanti agli occhi, l’individuo si disfa insieme al mondo conosciuto. Tutto danza con l’universo e la bellezza sta oltre la forma, nel colore puro e libero.
Per saperne di più visita il sito www.claudiafenili.it